Gabriella B.

 

"Il Sartorialist aiuta il cliente a trovare la sua personalità. “La moda passa, lo stile resta”, questa è una frase che ogni Sartorialist deve ricordare."

 

Sartorialist a Torino e Piemonte

Caricamento in corso ...

Dopo essermi laureata in Disegno Industriale al Politecnico, ho sempre lavorato nel settore dell’abbigliamento, la mia vera passione: prima come stilista, poi come consulente e infine come Sartorialist. Grazie al mio lavoro ho viaggiato tanto e ho imparato a saper ascoltare i
clienti per soddisfare ogni richiesta, anche quelle più complicate. Il fascino intramontabile della sartoria rimane intatto: perde un po’ di “polvere” e riguadagna contemporaneità. Il mio desiderio è quello di conquistare anche chi non si è ancora avvicinato all’abbigliamento sartoriale, per timore di non trovare la persona giusta a cui affidarsi.

Un outfit che ti rappresenta?
Un abito, nero di sera e fantasia di giorno

Un suggerimento per vestire bene?
Vestirsi con abiti della giusta misura, né troppo larghi né troppo stretti, a prescindere dal proprio fisico.

La caratteristica fondamentale in un Sartorialist?
L’empatia, per saper ascoltare, e il gusto estetico, per saper consigliare.

3 Parole per descriverti?
Determinata, positiva, creativa.

Perchè hai deciso di diventare Sartorialist?
Ho deciso di diventare Sartorialist perché credo profondamente nel Made in Italy e in un ritorno al “bel vestire”, ho un’ampia conoscenza del settore dell’abbigliamento e dei tessuti.

Una tua icona di stile?
Nick Wooster

La passione oltre al Fashion?
La profumeria artistica e l’enologia: studio per diventare sommelier.

1 Must Have per l'uomo contemporaneo?
La giacca a 2 bottoni blu scuro

Come descriveresti il tuo stile sartoriale?
Per descrivere il mio universo sartoriale, penso al capospalla in tutte le sue interpretazioni e allo stile dandy e contemporaneo.

Collezioni Qualcosa?
Ho dedicato un’intera parete alla collezione di galli: dipinti, disegni, locandine.

Un accessorio maschile poco utilizzato ma che tu apprezzi molto?
Il Foulard Ascot.

Un film che ti ha ispirato?
Mi ispira lo stile intramontabile dei film di Hitchcock. 

Città di maggior ispirazione?
Tokyo.

Sport praticato?
Tennis.

Abbinamenti Preferiti?
Giacca sartoriale in lana/cashmere check con denim giapponese, scuro e pesante.

Cosa non indosseresti mai o faresti mai indossare?
Non farei mai indossare ad un uomo le calze corte o bianche.

TOP